Guagnano (LE) Ritorna in Festa – Terra Pane Lavoro – Canti Contadini d’amore e di lotta – Concerto

DOMENICA 16 SETTEMBRE  Guagnano (LE) ritorna in festa!

Terra Pane Lavoro – Canti Contadini d’amore e di lotta – Concerto

Una giornata dedicata alla terra, al vino e al tema del lavoro.
Sul palco de IL SUONO ILLUMINATO un progetto intensamente poetico che fonde la storia e le storie del mondo contadino e la potenza delle voci e delle musiche di un ensemble di musicisti prestigiosi, con direzione musicale, arrangiamenti e fisarmonica di Rocco Nigro. Ingresso libero.

Il programma si intreccia ed incontra con uno degli appuntamento di
Itaca migranti e viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile il primo e unico festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica.

Dalle 16.00 > Si può partecipare ad una interessante biciclettata, a cura di IT.A.CÀ, per i vigneti della zona e i luoghi di produzione del Negroamaro, scoprendone tutte le fasi di lavorazione , per poi immergersi tra gli scorci più belli del centro storico di Guagnano.
Info: https://www.facebook.com/events/285390778728658/

Alle 19.30, si parte con la presentazione del volume, a cura del Comune Di Guagnano – Terra Rossa d’Arneo – a cura di Luigi Chiriatti, Kurumuny Edizioni e a seguire il concerto “Terra Pane Lavoro. Canti Contadini d’amore e di lotta” per il progetto Il suono illuminato

Ore 20.00
IN CONCERTO
Museo del Negroamaro, Via Castello

“Terra Pane Lavoro. Canti Contadini d’amore e di lotta”
Rocco Nigro– direzione musicale, arrangiamenti e fisarmonica
Rachele Andrioli – voce e percussioni
Antonio Castrignanò -voce e percussioni
Massimiano De Marco – voce e corde
Dario Muci – voce
Giorgio Distante -t romba
Giuseppe Spedicato -basso acustico e tuba

Un excursus del vissuto storico, legato al mondo contadino del Salento, dalla fine dell’ottocento alla seconda occupazione delle terre d’Arneo. Le voci, soprattutto in coro, sono le protagoniste.
I brani sono legati a momenti ben precisi della lotta proletaria salentina, al tema della guerra, all’emigrazione e in tutti si trova la vecchia maniera di esorcizzare la sofferenza, di alleggerire il peso del quotidiano: il contrasto tra la durezza dei temi trattati e i modi e le armonie maggiori.

Al tempo dei lavori e dei raccolti, l’agro d’Arneo, una vasta zona poco popolata tra Nardò e Taranto, fu motivo d’interesse per i braccianti e contadini, delle campagne vicine e lontane, in cerca di pane e lavoro. Proprio qui e nelle cittadine vicine esplodono e si diffondono nel secondo dopoguerra le lotte collettive, gli scioperi, le rivendicazioni sindacali e le manifestazioni popolari. Dalle memorie degli eventi, emergono innumerevoli poesie, melodie e inni corali, che hanno il compito di preservare i ricordi, spesso tragici, di quelle storie.

IL SUONO ILLUMINATO, progetto vincitore del Programma spettacolo della Regione Puglia, realizzato assieme ai comuni di Guagnano, Salice, Surbo e Squinzano e TREPUZZI come capofila. Fil rouge dell’intera idea progettuale: la valorizzazione dei luoghi attraverso quella cultura immateriale, che in moltissimi paesi del Salento si esprime attraverso la ritualità delle feste patronali e delle bande da giro.

#WeareinPuglia
#ilsuonoilluminato

info:
www.ilsuonoilluminato.it
Fb: ilsuonoilluminato

Responsabili progetto di comunicazione e ufficio stampa
Ilaria Florio: 349.2195145 | Gioia Perrone: 393.9122997

Precedente Teche di Luglio 2018 Successivo Li Ucci Festival - 15 settembre 2018 - The End

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.