Crea sito

Serena D’Amato, corso di “Pizzica Pizzica”alla ICOS Lecce

A Lecce, questa sera, alle ore 21,00 riparte a Lecce presso la meravigliosa Icos sport e benessere il primo incontro danzante!

Siete pronti a ricominciare?
#pizzicapizzica #icos #lecce
 — con Beppe Fusillo,Milly BonoAlberto Ciufoli e altri 29 presso Icos sport e benessere.

Serena D’Amato, originaria di Ruffano, in giovane età studia danza moderna, poi segue le sue radici, ossia la danza popolare tipica del Salento, la Pizzica Pizzica.
La prima fase è di ricerca, imita gli anziani depositari, danza nelle feste popolari. Durante la Notte di San Rocco a Torrepaduli, viene notata da alcuni musicisti professionisti. Nell’estate 1999 entra a far parte de “I Tamburellisti di Torrepaduli”, dei quali diventa una colonna portante nonchè unica danzatrice ufficiale. Pur utilizzando tutte le strutture tradizionali, crea nuove coreografie, cogliendo la potenzialità di libera espressione di questa danza. Con lei il ballo della Pizzica, spesso eseguito in coppia, prende una svolta individuale, diventando un’arte libera, sensuale e piena di energia. Serena entusiasma tutti con uno stile impressionante che rende ancora più espressivi i gesti vorticosi di questa danza ancestrale. Si esibisce con i “Tamburellisti di Torrepaduli” in Italia e all’estero: Albania, Grecia (Corinto, Atene, Ioannina, etc…), Austria, Svizzera, Svezia, Canada, Belgio.
Partecipa con il gruppo a eventi di forte rilievo nazionale e internazionale come il “Cross Culture Festival” di Varsavia, il “Festival Nazionale del Fungo” di Castoria in Grecia, la “Notte della Taranta”, la “Notte di San Rocco”, e danza in numerosi spettacoli in locali e teatri famosi come il “Fuori orario” di Reggio Emilia, l’“Estragon” di Bologna, il Teatro Comunale di Corfù, la “Kultur Huset” di Stoccolma, il “Petruzzelli” e il “Teatro Team” di Bari ed ancora “Urkult Festival” in Svezia, “Toronto Taranta Festival” in Canada ed al “Premio Salento” nella città di Budapest, a Bruxelles in Belgio per il festival internazionale di musica folk “Gooikoorts”.
Poi ancora: “Festival del Cabaret” di Martina Franca nel 2004, per la Regia di Riccardo Recchia andato in diretta su Sky; presenti sul palco del “Tim Tour” presentato da Rossella Brescia e Fabio Canino nel 2005, al fianco di artisti come Antonello Venditti e Le Vibrazioni; nel 2006 al Festival “Taranta Nait” tenutosi all’Auditorium Flog di Firenze ; Festival della letteratura di Narni(PG); Festival “Santagatadanze” a sant’Agata di Puglia(FG); Mediterraneo Festival di Perugia; Festival “Suq” di Genova; Festival “In Viaggio”di Urbino e poi ancora Orvieto “UmbriaFolkFestival”, “Estathé Market Sound Festival” e tanti altri.
Si esibisce al fianco di esponenti di rilievo della musica popolare salentina come i compianti: Uccio Aloisi e Robba te Smuju, Pino Zimba; Officina Zoè, , gli Zimbaria, Kumenei e Kamafei, Gianni De Santis e i Su’d’Est; negli spettacoli di Torino, Milano, Ginosa Marina, Mestre, Monfalcone, Potenza, Matera, Firenze, Alberobello, Verona, Portogallo, Isole Azzorre, Grecia.
Balla su palchi prestigiosi come quello del concertone della Notte della Taranta 2006, che in quell’anno, per la prima volta, rende la danza protagonista della serata e riceve, per la meritoria opera di valorizzazione e divulgazione delle tradizioni musicali, griche e salentine compiuta quale componente dell’Orchestra Popolare del celebre Festival, la Cittadinanza Onoraria del Comune di Calimera dall’Unione dei Comuni della Grecia Salentina,.
Nel 2005 a Prato e in Toscana, grazie ad una costante collaborazione con il “Caffè del Teatro” di Michele Sciarillo, tiene corsi per artisti di vario genere e si esibisce come ballerina “solista”; riceve il premio “Crisalide”, e prende parte allo spettacolo teatrale SATIRO NOTTURNO-FLAIANO MM4 per la regia di Monica Bucciantini al Teatro Fabbricone di Prato. La stilista pratese Laura Facchini, nello stesso anno, disegna per lei abiti di scena che evidenziano al meglio le sue movenze.
Danza nelle fiction “Elisa di Rivombrosa 2” e “Il giudice Mastrangelo” e in “Ecceziunale Veramente 2”; insegnando la pizzica a vari attori.
Esegue magistralmente la pizzica nel film “Non ti voltare” di Marina De Van con Monica Bellucci e Sophie Marceau, nel quale interpreta anche la sorella della stessa Bellucci e in “Trappola d’autore” di Franco Salvia con Angela Molina.
Nel 2007 rappresenta la danza salentina negli USA a Manhattan presso la Columbus Citizens Foundation, nella Casa Italiana di Cultura Zerilli-Marimò della New York University e al New York Times Travel Show.
Il Comune di Ruffano, nello stesso anno, orgoglioso dei successi della sua concittadina, in occasione del Trend&Blues Festival, le consegna il Premio “Trend Città di Ruffano: Ambasciatrice della Taranta e di Ruffano nel mondo, grazie al suo impegno nel divulgare le tradizioni è riuscita a portare il nome del nostro paese fino a New York”.
Ha preso parte nell’ambito dello spettacolo ”Il gesto,il fiore e l’arte” per la direzione artistica di Toni Candeloro, prodotto dall’ Associazione “Michel Fokine-Balletto di Puglia”.
Nel 2008 danza per il concerto dei Negramaro nello Stadio di San Siro a Milano per il progetto di Antonio Castrignanò: “I tamburellisti del Salento”.
Nel 2012 danza nello spettacolo “Donne, Arcobaleni d’Emozione” con la musica del maestro Alessandro Mancuso al Teatro dell’Angelo ( Roma ).
Nel 2013 danza nel film di Giovanni Veronesi “Una donna per amico” con Letitia Casta e Fabio De Luigi.
Nel 2014 le viene dedicata un’intera puntata del format di RAI TRE “Sconosciuti” durante la quale racconta le sue origini e la sua passione per la danza.
Nel 2015 rappresenta la Pizzica Pizzica e il Salento nella trasmissione di RAI UNO “TOP-Tutto quanto fa tendenza”.